HONDA TREQUARTI
Per questa ricostruzione TT ispirata alle gare, è stata presa un'edizione del 1986 della CB750 e gli è stato fatto un lifting completo, ribattezzandola Trequarti, italiana per tre quarti appunto. Il nome è scaturito dalla decisione di accorciare e rimpicciolire il telaio, ma la mossa più audace è un elemento di design tipico di Vibrazioni: un bidone di olio Pennzoil è stato utilizzato per modellare la monoscocca per il corpo e un bidone di olio Panolin per il cupolino anteriore, che è stato dotato di due proiettori a LED asimmetrici. 
Non ci siamo accontentati semplicemente di riorganizzare l'estetica della moto, anche il motore è stato profondamente ristrutturato e rivisitato in alcune sue componenti ottenendo una potenza di 100 cavalli anche grazie all'utilizzo di una una testata “Bol d'Or”, un sistema di aspirazione BMC 4 in1 e un silenziatore 4 in1 fatto a mano, posizionato sotto al filante codone. Sempre fedeli alla nostra poetica, abbiamo completamente sostituito la strumentazione con l'eccezione del contatore RPM originale e dell'interruttore on/off. I cerchi originali sono stati mantenuti e la moto ora è dotata di pneumatici Dunlop Arrowmax. Abbiamo poi pensato ad un rivestimento a polvere nero opaco per il telaio e una vernice trasparente lucida per la carrozzeria.

Anno di realizzazione 2014
ONLINE PRESS
Motociclismo.it

Dueruote
Morotcycleboy
Dueruote
HONDA TREQUARTI
Per questa ricostruzione TT ispirata alle gare, è stata presa un'edizione del 1986 della CB750 e gli è stato fatto un lifting completo, ribattezzandola Trequarti, italiana per tre quarti appunto. Il nome è scaturito dalla decisione di accorciare e rimpicciolire il telaio, ma la mossa più audace è un elemento di design tipico di Vibrazioni: un bidone di olio Pennzoil è stato utilizzato per modellare la monoscocca per il corpo e un bidone di olio Panolin per il cupolino anteriore, che è stato dotato di due proiettori a LED asimmetrici. 
Non ci siamo accontentati semplicemente di riorganizzare l'estetica della moto, anche il motore è stato profondamente ristrutturato e rivisitato in alcune sue componenti ottenendo una potenza di 100 cavalli anche grazie all'utilizzo di una una testata “Bol d'Or”, un sistema di aspirazione BMC 4 in1 e un silenziatore 4 in1 fatto a mano, posizionato sotto al filante codone. Sempre fedeli alla nostra poetica, abbiamo completamente sostituito la strumentazione con l'eccezione del contatore RPM originale e dell'interruttore on/off. I cerchi originali sono stati mantenuti e la moto ora è dotata di pneumatici Dunlop Arrowmax. Abbiamo poi pensato ad un rivestimento a polvere nero opaco per il telaio e una vernice trasparente lucida per la carrozzeria.

Anno di realizzazione 2014
ONLINE PRESS
Motociclismo.it

Dueruote
Morotcycleboy
Dueruote