menu
Vibrazioni

Ducati Motarda

La base di partenza per questa Motarda è una Ducati 350SS del 1993.
Il telaio a traliccio è stato completamente riprofilato a favore di una silhouette più attillata. La monoscocca realizzata con lamiere provenienti da un bidone Chiquita che conteneva purea di banana, ricalca il profilo del telaio rendendo il mezzo snello e slanciato. Nella nuova veste Streetfighter spiccano il gruppo ottico anteriore ottenuto da un vecchio fendinebbia Carello, il radiatore dell’olio posto sotto di esso, i cerchi prelevati da un Monster S4R e lo scarico 2-2 realizzato artigianalmente posto sia sotto il codone che lateralmente. Come sempre caratterizzata da un gusto post-atomico, la Motarda ci parla di scorribande urbane e subculture metropolitane.

Anno di realizzazione: 2013

ONLINE PRESS
Motociclismo.it